Novipiù J Basket Monferrato è lieta di comunicare di aver sottoscritto un accordo, di base biennale, con Gianmarco Leggio, che entra a far parte del roster a disposizione di coach Andrea Valentini per la prossima stagione.

BIOGRAFIA – Classe 1994, nativo di Mesagne, fa tutta la trafila delle giovanili con la New Basket Brindisi, con la quale arriva anche a respirare il profumo della Serie A nella stagione 2013/2014, arrivando anche alle Final Eight di Coppa Italia. La stagione successiva lascia Brindisi per trasferirsi a Monteroni (Serie B), dove segna 15.1 punti di media. Nella stagione 2015/2016, dopo aver iniziato a Jesi in A2 (ma trovando poco spazio), scende di nuovo in Serie B, firmando con Bisceglie, dove viene confermato anche per la stagione successiva (9.5 punti e 5.1 rimbalzi). Nel 2017 arriva a Salerno, dove vi resterà fino al termine della stagione 2019/2020 (chiusa anzitempo per l’emergenza sanitaria). Lo scorso anno è di scena ad Ancona, dove viaggia a 17.0 punti di media, oltre ai 7.0 rimbalzi ed il 48% da tre punti.

Gianmarco Leggio (Centro JB Monferrato): Vorrei esordire ringraziando in primis tantissimo società e coach per la fiducia che mi è stata data, è stata una trattativa davvero veloce, dove da parte mia c’era ben poco a cui pensare, una società storica della nostra pallacanestro, sempre presente nelle categorie che contano, diciamo che c’è stato ben poco da pensare. Sono veramente tanto carico e motivato di poter “riprovare” a calcare parquet importanti. Farò di tutto per ricambiare la fiducia che la società ed il coach hanno riposto in me. Ed infine volevo salutari i nostri tifosi, nella speranza di rivederci presto al palazzetto più che carichi che mai.

Giacomo Carrera (General Manager JB Monferrato): Gianmarco è un giocatore che seguivamo da diverso tempo sia io che coach Valentini. Un giocatore che ha sempre fatto molto bene in Serie B e parlando con lui abbiamo capito quanta voglia avesse di giocare in Serie A2. La sua voglia e il suo entusiasmo ci hanno convinto che possa essere il giocatore giusto