Si è chiusa lunedì sera l’asta organizzata dall’Associazione Santa Caterina per raccogliere fondi in favore del restauro degli affreschi interni della cupola della chiesa di Santa Caterina.

All’asta sono andate le divise City Edition della JB Monferrato, indossate in occasione del Derby vinto contro la Reale Mutua Torino, che ha garantito la qualificazione anche alle Final Eight di Coppa Italia. 

L’asta è stato un vero successo: sono stati infatti raccolti ben 2057€, che andranno appunto a finanziare il restauro degli affreschi interni.

Marina Buzzi Pogliano (Presidente Santa Caterina Onlus): “Siamo felici del gioco di squadra che si è venuto a creare ed è stato fondamentale nel successo dell’iniziativa. La cifra raccolta in favore del restauro degli affreschi interni della cupola è la testimonianza di come arte e sport possano condividere obiettivi, a reciproco vantaggio, e pensare alla valorizzazione del patrimonio culturale presente sul nostro territorio.  Un ringraziamento all’amministratore delegato della JBM Savino Vurchio per essersi speso in prima persona per l’iniziativa “charity”. Raccogliere quasi duemila euro per salvare la bellezza della chiesa di Santa Caterina è sinonimo di quanto interesse ci sia stato verso l’asta benefica da parte dei tifosi. Siamo certi che iniziative come queste possano rafforzare il rapporto tra la nostra Associazione e la Novipiù JB Monferrato, ma, allo stesso tempo, siano d’esempio per altre fondamentali collaborazioni con enti e realtà casalesi”.   

Savino Vurchio (Amm. Delegato JB Monferrato): “La cifra raccolta in favore di Santa Caterina ci riempie d’orgoglio: il nostro Club è sempre in prima linea nei progetti di charity ed aver contribuito al progetto che porterà al restauro degli affreschi di una bellezza della nostra città è stupendo. Aver indossato poi una maglia speciale, con i colori della nostra città e con lo skyline è un vanto per noi. Un ringraziamento ai nostri tifosi, che hanno partecipato con grande entusiasmo a quest’evento e che hanno permesso di donare una cifra importante all’Associazione Santa Caterina”