Non riesce l’impresa alla Novipiù JB Monferrato che esce sconfitta dal turno infrasettimanale contro l’Acqua San Bernardo Cantù con il punteggio di 91-77. Partita gagliarda per i ragazzi di coach Valentini che restano in partita per trentaquattro minuti prima che la stanchezza e le rotazioni ridotta li costringano alla resa. Miglior realizzatore è stato Fabio Valentini con 25 punti e 9 assist.

Il primo quarto stenta a decollare, con entrambe le squadre che per 1’30”, fino alla tripla di Bryant e il canestro di Fabio Valentini che sbloccano la gara (3-2). Sarto trova il canestro del -1 JBM (7-6) e sempre Sarto trova la tripla del pareggio (9-9 dopo 4’). Scambio di triple tra Bryant e Fabio Valentini ed il tabellone recita 14-12 per la Novipiù. Alto ritmo in questo primo quarto con le due squadre che si rispondono colpo su colpo (19-16 JBM a 3’ dalla fine del primo quarto), con coach Sodini che decide di fermare la partita con il time-out. Valentini trova la tripla del +6, ma Bucarelli riavvicina subito Cantù (22-19). Nikolic riporta in vantaggio Cantù (23-22), che è il risultato con cui si va alla prima pausa.

Il secondo quarto si apre con il canestro di capitan Martinoni che riporta in vantaggio la JBM (24-23). Le due squadre continuano a scambiarsi canestri, ma l’appoggio in contropiede di Ghirlanda dà un possesso pieno di vantaggio alla JBM (30-27 dopo 3’ di gioco). Severini dà un possesso pieno di vantaggio all’Acqua S. Bernardo, ma Leggio gli risponde e con Ghirlanda la JBM sorpassa (36-33). Sempre Leggio dà nuovamente il vantaggio ai ragazzi di coach Valentini, ma Bryant gli risponde (40-39 Cantù). Stefanelli trova la tripla del +2 per i canturini (43-41) e coach Valentini ferma la partita con il time-out. Martinoni trova l’appoggio del -2 JBM (45-43 a 1’ dalla pausa lunga). Ancora Leggio trova la tripla del nuovo -2, ma Stefanelli trova il canestro del +4 (40-36). Il secondo quarto si chiude con i liberi di Fabio Valentini, che fissano il punteggio sul 50-48 per Cantù.

Al rientro dall’intervallo lungo la JBM torna subito in vantaggio grazie alla tripla di Sarto (51-50), ma Cantù piazza un parziale di 6-0 che viene interrotto dal lay-up di Ghirlanda (56-53) e con Fabio Valentini la JBM torna a -1 (56-55 dopo 3’ di gioco). La JBM risponde colpo su colpo agli attacchi di Cantù e a metà quarto è ancora a -1 (58-57). Bucarelli trova il jumper del +4, con Martinoni che risponde presente (61-59). Il canestro sempre di Bucarelli dà il +7 all’Acqua S. Bernardo (66-59), con coach Valentini che ferma la partita con il time-out. Al rientro in campo la JBM confeziona un parziale di 7-0 che la riporta sul -1 (67-66) e questa volta è coach Sodini a chiamare time-out. Il terzo quarto va in archivio sul punteggio di 70-66 per Cantù.

L’ultimo periodo si apre con il canestro di Leggio e la JBM è a -2 (70-68). Il canestro di Severini dà il +5 ai canturini (73-68). Il canestro e fallo di Formenti riavvicina la JBM sul -4 (75-71 dopo 3’ di gioco). La tripla di Stefanelli dà il massimo vantaggio di serata a Cantù (80-71) e coach Andrea Valentini ferma subito il gioco con il time-out. Dopo la sospensione una tripla di Stefanelli ed il canestro e fallo di Valentini tengono il gap invariato (83-74). La tripla di Bryant alla scadere dei 24” dal il +14 a Cantù (88-74 a 2’ dalla fine). La JBM però non smette di provarci e con Hill-Mais accorcia sul -13 (90-77). La partita finisce con il punteggio di 91-77.

Acqua S. Bernardo Cantù – Novipiù JB Monferrato 91-77 (23-22, 50-48, 70-66)

Acqua S. Bernardo Cantù: Stefanelli 21, Bryant 22, Nikolic 10, Boev 1, Moscatelli, Da Ros 11, Bucarelli 8, Cusin, Bayehe 8, Allen 6, Severini 4, Bresolin. All.: Marco Sodini.

Novipiù JB Monferrato: Sarto 12, Valentini F. 25, Valentini L. NE, Formenti 3, Sirchia NE, Lomele NE, Martinoni 10, Feng NE, Ghirlanda 9, Leggio 14, Hill-Mais 4. All.: Andrea Valentini.

Il commento di coach Andrea Valentini:Sono soddisfatto della partita di questa sera perché arrivavamo da un periodo con difficoltà e abbiamo giocato un’ottima partita per 34 minuti, giocando, muovendo palla e facendo quello che abbiamo cercato di fare fino ad una settimana fa. La partita è cambiata quando abbiamo fatto due palle perse di seguito e le nostre energie fisiche sono calate. Cantù ha fatto  una partita fisica dopo i 60’ con Piacenza. Mi piacerebbe giocare queste partite al completo. All’andata avevamo altri infortuni. Sicuramente va dato loro merito, ma complimenti alla mia squadra. Questo gli avevo chiesto nel solo allenamento di ieri. Ultima cosa: noi non tiriamo tiri liberi e questa cosa inizia a darmi fastidio. Perché i giovani che vanno in campo vanno rispettati come tutti gli altri”.